Corpo Pagina

Walyaan – Il cinema migrante

L’amministrazione comunale di Mogoro è lieta di rinnovare per il secondo anno consecutivo la collaborazione con l’associazione Sunugaal ospitando una tappa del circuito cinematografico itinerante Waylaan cinema migrante (“viaggio” in lingua wolof).

Il progetto Walyaan Cinema Migrante giunge alla quarta edizione con una  rassegna cinematografica in circuito che si terrà dal 8 febbraio al 24 marzo 2019  in diverse località del territorio sardo con il contributo della Regione Sardegna, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica in accordo con la L.R. 15/2006.

Obiettivo del progetto culturale è favorire la diffusione del cinema africano, promuovere la discussione attorno a temi attuali come convivenza, accoglienza, inclusione e interazione fra persone di differente origine, ma al contempo il circuito costituirà un’occasione di incontro per lavorare approfonditamente sugli stereotipi e sulle differenze di espressione culturale.

Sabato 16 marzo alle ore 18.30, presso la Sala convegni Fiera Artigianato Artistico, in piazza Martiri della Libertà a Mogoro, con la partecipazione speciale del regista Alfie Nzee, verrà proiettato il film/documentario Devil comes to Koko (Italia/Nigeria, 2015) della durata di 48 min, e a seguire si terrà il dibattito con il regista.

IL REGISTA Alfie Nze è attore, regista, sceneggiatore e produttore nigeriano residente a Milano. Alfie Nze ha esordito come attore a Milano con la Compagnia del Novecento di Chiara Colombo e, da allora, ha lavorato con numerosi registi sia in televisione che in teatro (tra gli altri, nello spettacolo teatrale Lotta di negro e cani di R. Martinelli, basato sull’omonimo testo di Koltés).  In veste di autore e regista Alfie Nze ha realizzato diverse opere messe in scena in prestigiosi teatri, affrontando sempre temi di carattere sociale (Verdilizzante, andato in scena al Teatro OutOff a Milano; Civilized war/Armed peace al Teatro dei Filodrammatici di Milano e April, Anton, Dablan and Death che ha debuttato al Teatro Pime, sempre a Milano).

IL FILM Devil comes to Koko Un viaggio per la memoria. Un immaginifico viaggio in una terra troppo ricca, da sempre preda di violente conquiste. Il giovane regista nigeriano autore del film, è ossessionato dall’idea di scoprire il legame esistente tra due episodi di brutalità perpetrata dagli europei ai danni del suo paese: la sanguinosa invasione inglese di Benin City del 1897 e lo scandalo dei rifiuti tossici scaricati nel 1987 a Koko, un villaggio nel delta del Niger. Un viaggio difficile alla ricerca di informazioni, tra verità nascoste e misteriose visioni, separate tra loro da quasi cento anni di storia.