Corpo Pagina

Dromos Festival – 2 agosto 2020 – Michael League e Bill Laurance

Il 2 agosto si rinnova l’appuntamento con il Dromos Festival, giunto ormai alla XXII edizione. «Posso resistere a tutto tranne che alla tentazione», così affermava Oscar Wilde in uno dei suoi più famosi aforismi: quest’anno il Festival Dromos farà delle tentazioni il suo tema portante.

In quasi tutte le culture religiose la tentazione ha un’accezione negativa: è, per definizione, indotta dal Maligno e cedervi è peccato. Ogni religione ha elaborato, così, strategie e strumenti di resistenza, per fuggirla, per liberarsi e liberarci dal male, perché la Tentazione è il Male o, almeno, la breccia attraverso cui il male può fiaccare la volontà e prevaricare l’individuo. Essa stessa diventa, in quest’ottica, prova iniziatica con la quale confrontarsi per raggiungere la virtù e la salvezza, e a tale prova, prima o poi, nessuno può sottrarsi.

Tentazioni culturali dunque, plasmate sulle peculiarità della Sardegna centro-occidentale – dalle sue coste alle sue montagne –, che caratterizzeranno un festival la cui finalità è quella di mantenere un forte legame col territorio, con le sue tradizioni popolari, la sua cultura materiale e il suo patrimonio enogastronomico. Un intreccio di relazioni tra aree geografiche distanti, tra popolazioni e tradizioni culturali diverse che in Dromos si incontrano e si confrontano, in una circolarità che, partendo dal paese, al paese ritorna, perché, per dirla con Cesare Pavese, un paese ci vuole. Tentazioni destinate a trasformarsi in quel frutto proibito seduttivo e ammaliante, al quale non si può dir di no perché il segreto della felicità è cedere alle tentazioni (O. Wilde).

E Dromos – con quel pizzico di follia e di positiva utopia che da sempre lo caratterizza –, si pone, dunque, l’obbiettivo di riverberare quella “felicità” sui territori e sulle comunità che vivono e investono nel festival, stimolando o riattivando quella condizione umana della “restanza”, in bilico tra resilienza e resistenza.

Il 2 agosto a Mogoro si esibiranno MICHAEL LEAGUE (contrabbasso) e BILL LAURANCE (pianoforte): partner musicali e grandi amici da oltre 15 anni, Michael League e Bill Laurance  sono uniti da un legame fortissimo. Per la prima volta, presenteranno brani dai loro reciproci repertori attraverso un’intima formazione in duo. Con al centro il pianoforte e il contrabbasso ma arricchita di inaspettate incursioni di altri strumenti, questa performance offre la rara opportunità di vedere due menti musicali profondamente intrecciate esplorare come non hanno mai fatto prima.

Il concerto si terrà in Piazza del Carmine alle ore 22.00. Il biglietto ha un costo di € 15,00 anche per i residenti. I biglietti sono acquistabili nei punti vendita del circuito BOX OFFICE SARDEGNA e a Mogoro presso La Nuova Posta in via Deledda n. 14 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30. alle ore 13.00 – tel. 349 3666751).