Corpo Pagina

56a Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna

Venerdì 28 Luglio alle 19.00 si sono aperte le porte della 56^ edizione della Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna. La cerimonia si è  svolta alla presenza dell’Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna Barbara Argiolas, dei rappresentanti del Comune di Mogoro il Sindaco Sandro Broccia e l’Assessore all’Artigianato Luisa Broccia, la direttrice artistica Francesca Picciau dello Studio Aranxiu architetti e alcuni artigiani che hanno raccontato la loro storia fuori e dentro la Fiera.

La Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna sarà visitabile dal 29 Luglio al 3 Settembre 2017 dalle 10.00 alle 21.00 con orario continuato.

La nuova edizione della Fiera cambia completamente veste e si appresta a presentare le creazioni dei suoi artigiani espositori con una rinnovata esposizione curata della nuova direttrice artistica l’architetto Francesca Picciau, già curatrice del Centro Isola di Cagliari, docente allo Ied Cagliari e candidata al prestigioso “Premio Compasso D’Oro 2017”.

Il tema conduttore di questa edizione nasce da uno stato d’animo, da un’esigenza profonda scaturita dalle molteplici riflessioni sulla tradizione e sul suo costante bisogno di cambiare e rinnovarsi. In questo processo di mutamenti e continue elaborazioni concettuali è emerso un bisogno di leggerezza e semplicità, un ritorno all’essenziale e al piacere del bello nelle sue forme più fresche e delicate. Il tema di questa edizione è semplicemente un colore: il blu. Non un colore qualsiasi ma il quello che, forse più di tutti, rappresenta la Sardegna , il suo cielo, i suoi infiniti silenzi, il mare che la circonda.

Gli oltre novanta espositori della Fiera provenienti da tutta l’Isola sono stati selezionati per l’eccellenza delle loro produzioni che spaziano dai manufatti tipici della tradizione sarda fino a creazioni innovative, nate da importanti collaborazioni con designer di tutto il mondo. Arazzi e tappeti, ceramiche e vetro, tessuti e ricami, metalli e coltelli, cestineria e legno, pelletteria e infine oreficeria saranno esposti presso il Centro Fiera del Tappeto.

Ad arricchire il percorso, numerose attività e servizi in collaborazione con associazioni e giovani aziende dell’Isola: La Bottega dei Sensi, uno spazio speciale in cui poter sentire l’artigianato senza vederlo, un’esperienza unica ed emozionante nata dalla collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus, sezione provinciale di Oristano e i suoi volontari che accompagneranno i visitatori in un percorso al buio creato ad hoc.

Il Bookshop curato dell’Associazione Turistica Pro loco Mogoro che ospiterà il meglio della produzione letteraria sarda, dai classici alle nuove uscite con numerosi approfondimenti sul design e l’artigianato artistico. Per la prima volta sarà presente anche un’area dedicata ai più piccoli in cui poter giocare con la fantasia e conoscere i disegni tipici dell’artigianato sardo. Saranno presenti anche alcuni prodotti di aziende dell’Isola tra cui le fragranze di Acqua di Sardegna che doneranno una fresca nota a tutti gli spazi in Fiera. La giovane start-up Lifely – Talking Object che ha come obiettivo quello di rendere umana la comunicazione tra gli oggetti attraverso Internet (IOT Internet of Things). Sarà presente il loro ultimo prodotto, Agrumino, un dispositivo che attraverso la raccolta e la registrazione dei dati consente di monitorare lo stato di salute della propria pianta e parlarci in maniera umana e condividere questa esperienza su web. Non mancherà anche  quest’anno la preziosa collaborazione con le aziende del settore agroalimentare del territorio la Cantina di Mogoro “Il Nuraghe” e la Blue Marlin, che ogni giorno offriranno ai visitatori gustosi aperitivi a base di prodotti locali.