Corpo Pagina

Alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che vanno a scuola.

Eccoci arrivati anche quest’anno a Settembre.

Sono passati solo un paio di mesi dall’ultima volta che siete usciti di casa per andare a scuola, ma siete cresciuti in maniera impressionante.

Se ne sono accorti stamattina i vostri familiari quando vi siete preparati per cominciare la nuova avventura, figuriamoci i vostri insegnanti, tutti emozionati davanti ai piccoli che si affacciano per la prima volta al nuovo cancello così come ai grandi che alla fine dell’anno scolastico lo saluteranno.

Il tempo passa veloce. Si dice che vola, e non torna indietro. Ma non per questo dobbiamo farcelo scappare o accontentarci di trascorrerlo passivamente senza viverlo davvero. Ogni cosa che ci capita, che impariamo, che ci rende felici e contenti, tristi o arrabbiati, può lasciare in noi un’impronta diversa a seconda di come la useremo. Anche l’esperienza peggiore può essere da noi trasformata in qualcosa di utile, perché sarà comunque un’esperienza di vita.

Siate parte attiva delle vostre giornate. Affrontate la sveglia col sorriso e la voglia di scoprire cosa ci regalerà ogni giorno la vita.

I protagonisti di questo nuovo inizio siete voi, accompagnati dai vostri coraggiosi e appassionati maestri e insegnanti non solo di materie, ma anche di vita. Quello che avrete voglia di imparare giorno dopo giorno vi servirà per affrontare meglio il futuro e per essere persone migliori. In un mondo che va velocissimo, che quasi non lascia neanche il tempo per pensare e per capire come stiamo, travolti da un vortice di tecnologie che confondono, trovate un attimo per fermarvi e per apprezzare le cose semplici, forse più noiose ma vere, che incontrerete nel vostro cammino. Confrontatevi con gli altri, con le parole e gli sguardi piuttosto che con i messaggi. Iniziate un nuovo libro, lasciando che non siano le immagini ma l’immaginazione a raccontare. Respirate aria pulita e sbucciatevi le ginocchia. Apritevi agli altri, anche a quelli che sembrano diversi solo perché vengono da un altro paese o nazione, e fate tesoro delle loro esperienze. Siate servi del sapere se volete essere veramente liberi, ha scritto Seneca.

Ma prima di tutto sorridete, perché oggi è un grande giorno e una nuova e grande avventura vi aspetta.

Imparate, non solo la storia e la geografia, non solo le lettere e i numeri, le lingue e le arti!

Imparate a vivere e per questo usate la conoscenza che vi aiuterà a crescere e diventare forti.

Anche per aiutare chi avrà bisogno. La conoscenza vi aiuterà a provare a volare. E a volere.

Buon anno scolastico a tutti.