Corpo Pagina

Qualche consiglio utile per un uso parsimonioso e razionale dell’acqua potabile

E’ opportuno controllare (almeno ogni 6 mesi) la quantità d’acqua registrata dal contatore: se l’acqua consumata eccede i 55 – 60 mc. all’anno per persona (cioè 180.000 litri all’anno per una famiglia di tre persone), potrebbero esserci delle anomalie nell’utilizzazione o, più probabilmente, delle perdite nella rete di distribuzione interna nel fabbricato o nel giardino. Se vedete che la rotelli­na del contatore gira anche quando tutti i rubinetti di casa sono perfettamente chiusi, esiste sicura­mente una rottura.

Facendo riparare il rubinetto che gocciola e il wa­ter che perde, si può evitare di sprecare una no­tevole quantità d’acqua: 21.000 litri all’anno per la goccia del rubinetto e 52.000 litri per il lento ma costante fluire dell’acqua del water.

Le cassette di scarico del water hanno una ca­pacità di 12 litri d’acqua che, normalmente, ven­gono completamente rilasciati ad ogni utilizzo. Se possibile, sarebbe bene far insellare una cassetta che scarica, a scelta, 6 litri oppure 12 litri d’acqua; basterebbe poco per arrivare a ridurre i consumi di 26.000 litri d’acqua all’anno.

Facendo una doccia anziché il bagno, si può ri­sparmiare una notevole quantità d’acqua: per una doccia possono infatti

bastare 40 litri, mentre per un bagno ne occorrono almeno 120.

Tenere d’occhio il rubinetto quando ti lavi i denti o ti fai la barba, tienilo aperto solo per il tempo ne­cessario. E’ importante inoltre avere un impianto idraulico con le condutture dell’acqua calda ade­guatamente isolate, per diminuire il tempo neces­sario per ricevere l’acqua alla temperatura desi­derata. Anche questo ti evita uno spreco inutile.

Per lavare l’auto utilizza il secchio calcolando che per lavare l’auto viene utilizzata acqua per circa 30 minuti, si ha un notevole spreco d’acqua po­tabile. Se vuoi ridurre il consumo, usa sempre un secchio per bagnare la carrozzeria e insaponare l’auto; usa acqua corrente solo per il risciacquo. Potrai risparmiare così circa 150 litri di acqua po­tabile ad ogni lavaggio.

Utilizzando dei semplici frangi getto che, misce­lando l’acqua con l’aria, diminuiscono la quantità in uscita dal rubinetto senza diminuire la resa la­vante ed il comfort, puoi risparmiare ben 6.000 litri di acqua.

Innaffiate le piante ed il giardino con parsimonia, sapendo che è vietato l’uso dell’acqua potabile.

Lavatrici e lavastoviglie a pieno carico queste ad ogni lavaggio consumano 80-120 litri d’acqua; usarli sempre a pieno carico consente un rispar­mio notevole di acqua ed energia.

Acqua corrente solo per il risciacquo quando lavi i piatti riempi la bacinella o il lavello di acqua e de­tersivo; i residui solidi avranno tempo di ammorbi­dirsi e con un solo risciacquo saranno rimossi più facilmente. Allo stesso modo se devi lavare le ver­dure non è necessario farlo con acqua corrente, ma sarà sufficiente e molto più efficace riempire un contenitore d’acqua e lasciare in ammollo. Usa acqua corrente solo per il risciacquo.