Corpo Pagina

“Si può spegnere il sole, ma mai e poi mai potrà essere spenta la stupidità degli uomini”

La stupidità di qualcuno non ha limiti. Nel passato e più di una volta è successo che qualcuno rubasse nel cimitero fiori dalle tombe dei nostri morti. È successo, e più di una volta, che qualcuno rubasse vasi portafiori o altri piccoli arredi dalle tombe dei nostri morti. Ma mai, nella storia recente e meno recente del nostro Comune, mai era successo che qualcuno profanasse le tombe con una atto vandalico distruggendo scientemente le foto di un padre e una madre. Una scelta consapevole e mirata, se si considera che le tombe vicine alle due prese di mira sono rimaste intatte.

Le due tombe oggetto dell’atto vandalico sono della Sig.ra Assunta Grussu e del Sig. Mario Cau, genitori del Vice Sindaco Donato Cau, che ha sporto denuncia contro anonimi. Viene difficile immaginare un atto men che corretto effettuato dal nostro vice Sindaco, che abbia spinto qualcuno a compiere quel gesto. Tuttavia, la scelta dell’atto vandalico, non vi è alcun dubbio, è mirata a Donato, ai sui genitori, alla sua famiglia, all’impegno e al lavoro che quotidianamente lo contraddistingue nel suo ruolo di amministratore.

A Donato Cau, l’uomo e l’Amministratore, va tutta la nostra solidarietà e il nostro appoggio.

Al cretino, o ai cretini, che hanno compiuto l’atto, va tutta la nostra compassione, per la pochezza che hanno dimostrato.