Corpo Pagina

Separazione consensuale abbreviata, realtà anche nel comune di Mogoro

La Giunta Comunale nella seduta di giovedì 26 Febbraio 2015 ha approvato la delibera che determina in misura pari ad € 16,00 l’importo del diritto fisso dovuto al Comune dai richiedenti all’atto del procedimento ai sensi della L.132 del 12/09/2014.

I coniugi possono concludere, innanzi al sindaco, quale ufficiale dello stato civile, con l’assistenza facoltativa di un avvocato, un accordo di separazione personale ovvero di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

L’opportunità è consentita nel comune di residenza di uno dei coniugi o nel comune presso cui è iscritto o trascritto l’atto di matrimonio con l’assistenza facoltativa di un avvocato. Tali disposizioni non si applicano in presenza di figli minori, figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave, ovvero economicamente non autosufficienti. L’atto non può contenere patti di trasferimento patrimoniale.

L’Ufficiale dello Stato civile riceve da ciascuna della parti personalmente la dichiarazione che esse vogliono separarsi, ovvero far cessare gli effetti civili del matrimonio o ottenere lo scioglimento del matrimonio secondo condizioni concordate. Nel momento in cui riceve le dichiarazioni dei coniugi, redige un atto regolarmente compilato e sottoscritto dalle parti, fissando un appuntamento con il quale li invita a comparire di fronte a sé non prima di trenta giorni dalla ricezione per la conferma dell’accordo. La mancata comparizione equivale a mancata conferma dell’accordo.

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio di stato civile del Comune.