Corpo Pagina

Pedras et Sonus Jazz Festival – II Edizione

Il Pedras et Sonus – Jazz Festival è il primo Festival del territorio dell’Unione dei Comuni Parte Montis e nasce con l’obiettivo di valorizzare la musica jazz, patrimonio dell’Unesco, e la ricchezza culturale della Marmilla, sul modello dei Festival di maggiore spicco regionale, nazionale ed internazionale e con particolare riguardo alla sempre più ampia gamma di artisti isolani.

Il Festival, giunto alla seconda edizione, realizzerà i suoi eventi dal 17 al 22 agosto. Teatro dei concerti saranno infatti i sei Comuni dell’Unione Parte Montis: Mogoro, Masullas, Gonnostramatza, Pompu, Simala e Siris. I palcoscenici saranno unici e suggestivi: dalle realtà archeologiche ai centri storici, dai centri naturalistici ai poli museali sino ad arrivare alle realtà artigiane operanti nell’area d’interesse. I siti storici saranno attraversati, percorsi e raccontati attraverso le note di artisti affermati ed emergenti del panorama jazzistico sardo e italiano insieme alle realtà popolari musicali e artigianali. Un’esclusiva attenzione sarà rivolta al coinvolgimento attivo di bambini e ragazzi attraverso laboratori specifici (sensibilizzazione all’arte del riciclo, all’utilizzo della lingua sarda, allo sviluppo di valori di rispetto reciproco, etc.) con performance finale durante i concerti.

L’ideazione, lo sviluppo e la Direzione Artistica nascono da Zoe Pia, musicista, project manager culturale e sognatrice, mossa da un’importante senso di responsabilità nei confronti della sua terra natia.

Programma degli eventi:

17 Agosto 2019 – ore 22:00 Bosco località San Paolo, Serzela – Gonnostramatza – NILZA COSTA “Roots”

“Roots” è il secondo album della cantautrice brasiliana Nilza Costa. Dieci brani che narrano con religiosità e poesia il senso della vita di uomini e donne strappati dalla loro terra natia, con malinconia ma anche con una forte dose di speranza. In tutto l’album traspare in modo evidente l’Africanità delle origini della cantante, che viene mescolata abilmente agli arrangiamenti di natura AfroJazz ed all’idioma Yoruba che ne caratterizza l’ancestralità, la spiritualità e la sua forza trainante e pervasiva.

18 Agosto 2019 – ore 22:00 Ex Monte Granatico, Via Roma – Simala – Zoe Pia “Feminas” feat. trampolieri del Teatro Antas 

Un inno delle giovani donne del panorama jazzistico italiano che si cimenteranno nella produzione originale di musiche in prima assoluta che riguardano i trascorsi di vita quotidiana, tra l’esperienza della maternità e le ninna nanne improvvisate, il suono della maternity blues e la favolosa esplorazione del mondo nelle sue gioie infinite tra sogno e realtà, con la partecipazione di Antas Teatro in “A spasso con Arturo”.

19 Agosto 2019 – Mogoro 

ore 06:30 – Nuraghe Cuccurada –  Gemme di Jazz – Incontri all’alba

ore 18:00 – Fiera dell’Artigianato artistico della Sardegna – Proiezione del docufilm diretto da Daniela Vismara “Donne e Dee di Sardegna”

“Donne e Dee di Sardegna – Féminas e Divas de Sardigna” è un documentario che indaga quanto la donna e la visione al femminile abbiano avuto grande rilievo in Sardegna fin dall’antichità. Attraverso la testimonianza di donne che vivono e lavorano nell’isola, questo documentario prodotto da Rai Sardegna in collaborazione con il Centro di Produzione Rai di Milano, conduce lo spettatore in luoghi arcaici e contemporanei inseguendo le tracce di antiche divinità femminili di cui l’isola ancora conserva numerosi reperti.

ore 22:00 – Piazza Martiri della Libertà –  Gavino Murgia 3rd “Breathing and Groove”

Un trio super affiatato. La loro collaborazione nasce nel 2003 in seno al gruppo di Rabih Abou Khalil, con il quale hanno fatto diverse centinaia di concerti in giro per il mondo. Le personali esperienze musicali unitamente alla collaborazione con il grande maestro Libanese hanno fatto si che questo gruppo abbia sviluppato un suono unico, assolutamente riconoscibile.

20 Agosto 2019 – Masullas

ore 06:30 – Parco dell’Ossidiana di Conca e’ Cannas – Gemme di Jazz – Incontri all’alba

ore 22:00 – Piazza Felice Pinna – Roberto De Nittis “Dada”

Il primo lavoro discografico dove i giocattoli sonori prendono delle forme inaspettate e diventano una micro jazz orchestra capitanata da Roberto De Nittis. Dada presenta un mondo ricco di colori, una kermesse a 360° che passa dalla musica elettronica al reggae, dal rock alla sinfonica, dal cantautoriale al free. Ospite d’eccezione del progetto è la cantante Ada Montellanico, Presidente dell’Associazione Italiana Il Jazz va a Scuola e personaggio attivo al fianco di Paolo Fresu nella promozione della cultura jazz in Italia.

21 Agosto 2019  – ore 22:00 Museo Casa del Pane – Pompu – Ooopopoiooo “Elettromagnetismo e libertà” 

Musica surreale e dadaista per theremin e cianfrusaglie elettroacustiche. Il progetto nasce dal desiderio dei due thereministi di approfondire la ricerca sul proprio strumento, lavorando sull’interazione timbrica, melodica e armonica. La varietà e diversità degli altri strumenti utilizzati, suonati spesso in maniera speculare, completa la forma sonora, creando “Ooopopoiooo”. Un mix di elettronica, ambient, pop, noise, minimalismo, immerso in ampi spazi di libera improvvisazione.

22 Agosto 2018 – ore 22:00 Chiesa di San Vincenzo – Siris – Freak Motel “Escape Room” 

Da una miscela di post-rock, atmosfere noise e electric jazz nascono i Freak Motel. L’album d’esordio “Escape room” (pubblicato nel 2018) è un concept album incentrato sulla tematica dell’isolamento e dell’insularità, da cui la musica trae forza e ispirazione, con l’intenzione di viaggiare ed esplorare nuovi orizzonti.