Corpo Pagina

Misure straordinarie a sostegno delle famiglie per fronteggiare il COVID-19 – Riapertura termine per la presentazione delle domande

Si informano tutti gli interessati che è stato riaperto il termine per la presentazione delle domande ai sensi della legge regionale 8 aprile 2020, n. 12, recante “Misure straordinarie e urgenti a sostegno delle famiglie per fronteggiare l’emergenza economico – sociale derivante dalla pandemia SARS-CO V2”, a decorrere dal 08.05.2020. 

Si raccomanda UNA ATTENTA LETTURA DELL’AVVISO E DELLA MODULISTICA al fine di facilitare il calcolo delle spettanze dovute.

Si raccomanda inoltre ai titolari di partita IVA di rivolgersi al proprio commercialista, al fine di conoscere l’importo del reddito netto in riferimento al periodo dal 23.02.2020 al 23.04.2020, suddiviso per mensilità (febbraio, marzo e aprile).

Si precisa che nella domanda devono essere indicate le effettive entrate percepite da ciascun componente del nucleo convivente, relative al periodo sopracitato.

Si informa inoltre che a seguito della verifica della documentazione, le domande incomplete verranno prese in considerazione solo successivamente alla conclusione delle pratiche valutabili all’atto della presentazione.

Ricordiamo che:

  • la legge regionale 8 aprile 2020, n. 12,  prevede un contributo di 800 Euro al mese per 2 mesi per i nuclei familiari composti fino a 3 persone. Per quelli composti da 4 persone ed oltre, il contributo è aumentato di 100 Euro a persona e potrà essere presentata esclusivamente dai cittadini residenti nel comune di Mogoro;
  • il contributo è cumulabile con altre forme di sostegno al reddito, anche connesso all’emergenza COVID-19, fino alla concorrenza di 800 Euro al mese per le famiglie fino a 3 componenti, con l’aumento di 100 Euro per ogni componente da 4 in poi;
  • le domande devono essere presentate via mail o direttamente al comune, e devono essere accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità;
  • il Comune di Mogoro effettuerà i dovuti controlli circa la veridicità delle domande ed eventuali dichiarazioni non veritiere; chi dichiara il falso sarà punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, come previsto dagli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000, e decadrà da ogni beneficio.

La Presidenza della Regione Sardegna ha pubblicato le Faq (consultabili nel link sulla destra) contenenti le risposte alle domande più frequenti per cercare di chiarire ulteriormente i dubbi ricorrenti sulle modalità di erogazione dei benefici previsti dalla Legge regionale n. 12 del 8 aprile 2020.