Corpo Pagina

Lo studio è un investimento.

Per l’ottavo anno consecutivo il Comune di Mogoro ha voluto premiare i suoi giovani e promettenti laureati che hanno conseguito il titolo a pieni voti nel 2017 e che rappresentano motivo di grande vanto per l’intera comunità.

Dai fondi del bilancio comunale sono infatti stati stanziati 4.500 euro; 2.000 euro vanno alla prima classificata Federica Spanu, classe 1992, che ha conseguito con la votazione di 110/110 e lode il titolo di dottoressa in Archeologia e Storia dell’Arte all’Università di Cagliari con la tesi dal titolo “La facies archeologica di San Cosimo di Gonnosfanadiga-Sardegna (Bronzo Medio): analisi del complesso ceramico a partire dalla Olla a tesa interna”; seconda classificata e con un premio di 1.500 euro Laura Frau, nata nel 1988, votazione massima con lode anche per lei e la sua tesi “Turismo responsabile e sviluppo locale: Viaggi e Miraggi e l’esperienza marocchina” conseguita all’Università di Cagliari col corso di laurea in Lingue moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale; terza classificata aggiudicataria del premio di 1.000 euro Sara Marcias, classe 1991, laurea conseguita in Psicologia clinica all’Università di Torino con votazione di 110/110 e con una tesi dal titolo “Il fenomeno della resilienza. Un analisi prospettica dei processi di crescita e cambiamento”.

Tutte donne, giovani e brillanti, alle quali l’Amministrazione vuole dare un piccolo contributo per i loro percorsi e progetti futuri, aiutandole ad affrontare il non sempre facile periodo post laurea.

Le nostre eccellenti studentesse in realtà non si sono mai fermate: Federica ha appena terminato un’importante esperienza di cinque mesi al Museo di Sant’Eulalia a Cagliari e mentre aspetta l’esito alla domanda presentata per il Servizio Civile frequenta il primo anno della Scuola di specializzazione in Beni Archeologici-indirizzo preistorico; Laura è diventata guida turistica, insegna francese alla scuola Scolopi di Sanluri, è una delle fondatrici dell’associazione di promozione sociale “Mariposas de Sardinia” e sta conseguendo l’ultimo livello della Lingua Italiana dei Segni; Sara continua ad approfondire l’oggetto dei suoi studi praticando un tirocinio di psicologia clinica in una scuola elementare di Torino, dedicandosi ai disturbi specifici dell’apprendimento.

Per farci raccontare un po’ di più delle loro esperienze e dei progetti per il futuro, domenica 23 dicembre nella biblioteca comunale si è svolta la cerimonia di premiazione. E’ stata un’occasione per la comunità mogorese di condividere con Federica, Laura e Sara il riconoscimento di questo importante traguardo di cui noi tutti dobbiamo andare fortemente orgogliosi.