Corpo Pagina

Il 5 novembre il signor Vincenzo Orrù ha compiuto cent’anni!

Sig. Vincenzo ha festeggiato il secolo di vita attorniato dai suoi familiari e dagli amici più cari.

L’Amministrazione comunale ha voluto festeggiarlo con una targa consegnata direttamente dal Sindaco  e dal Vice Sindaco del nostro Comune.

Vincenzo Orrú è nato a Mogoro il 5 novembre del 1917. Ha frequentato la scuola sino alla quinta elementare, per andare a lavorare col padre vaccaro, portando le vacche al pascolo nelle campagne mogoresi. A vent’anni lo chiamarono alle armi e nel 1938 divenne soldato di leva. Fu trasferito a Udine. Durante la guerra é stato soldato nel II reggimento della cavalleria Piemonte Reale. Nel 1939 lo mobilitarono in assetto di guerra a Santa Croce di Aidussina, dove rimase per sei mesi. Sapevano che la guerra sarebbe scoppiata a breve. Rientrò dopo sei mesi a Merano nel Brennero.

Durante la guerra combatté in Jugoslavia. Dopo l’armistizio del settembre del ’43, venne mobilitato nuovamente, stavolta in Corsica, per la guerra di liberazione dalle forze tedesche. A Capo Corso, venne inseguito dai tedeschi che tentarono di sparare contro di loro. Dopo la fine della guerra chiese il trasferimento come carabiniere ausiliario semplice e venne inviato a Roma. Ottenne poi il trasferimento in Sardegna, nel paese di Martis, per otto mesi, dove conobbe Teresa Biddau, che divenne la sua futura moglie. Dalla loro unione nacquero quattro figli: Antonino, Gianni, Maria Grazia e Maria Rita. La sua attività come carabiniere lo costrinse a diversi trasferimenti, a Carbonia, a Tratalias, a Santadi e a Sant’antioco.

A sig. Vincenzo gli auguri di tutta l’Amministrazione e la Comunità di Mogoro.