Corpo Pagina

Concessione contributi destinati agli inquilini morosi incolpevoli annualità 2017.

E’ in corso di pubblicazione all’albo pretorio del Comune, dal 06 Novembre al 15 Gennaio 2018, il bando generale di concorso ai fini dell’erogazione di un contributo destinato agli inquilini morosi incolpevoli – anno 2017.

I destinatari dei contributi devono essere titolari di contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo, soggetti ad un atto di intimazione di sfratto per morosità incolpevole avvenuto nel corso del 2017, con citazione in giudizio per la convalida.

Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione a ragione della perdita o consistente riduzione di almeno il 30% della capacità reddituale del nucleo familiare o del reddito complessivo, verificatasi prima o durante il 2017.

La situazione di sopravvenuta impossibilità indica una condizione di morosità incolpevole nuova, che identifica una nuova condizione economica dell’inquilino, dovuta ad una delle seguenti cause, da considerarsi a titolo esemplificativo:

  • perdita del lavoro per licenziamento;
  • accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;
  • cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;
  • il mancato rinnovo dei contratti a termine o di lavoro atipici;
  • cessazioni o consistente riduzione di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
  • malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

Tutti requisiti, e ogni altro elemento di valutazione finalizzati alla concessione dei contributi in argomento, sono specificamente indicati nel Bando Regionale, reperibile insieme al modulo di domanda presso l’ufficio Servizi Sociali del Comune.

Le richieste regolarmente pervenute entro il 15.01.2018 e complete di tutta la documentazione indicata nel modulo di domanda o eventualmente richiesta dall’Ufficio competente, saranno soddisfatte nei limiti delle specifiche risorse finanziarie trasferite da parte della Regione Autonoma della Sardegna.