Corpo Pagina

18 e 19 Novembre 2013

È passato un anno, 18 e 19 novembre 2013, dalla tragica alluvione che colpì molti comuni sardi e che portò la tragedia in tante famiglie e comunità.

Oggi, dopo che sono trascorsi 12 mesi, sembra che il tempo si sia fermato, su tutti i giornali e mass media, i titoli sono dedicati ad un’altra tragedia cambiano solo i luoghi, l’anno scorso la Sardegna, quest’anno soprattutto la Liguria.

Non ha più senso parlare di fatti ed eventi eccezionali.

Nella sola Sardegna dal 2004 al 2013 per ben tre volte questi fatti eccezionali hanno portato tragedie e disperazione: nel 2004 in Ogliastra, nel 2008 a Capoterra, nel 2013 in Gallura, a Uras e Terralba e in altri Comuni della Sardegna.

Molto spesso questi eventi sono la conseguenza del cattivo uso del territorio, di manutenzioni inesistenti, di costruzioni abusive, di corsi d’acqua deviati e “costretti”.

Ad un anno da questi tragici avvenimenti pubblichiamo un servizio – inchiesta dedicato al Rio Mogoro a cura del Corriere della Sera, che ringraziamo per la gentile concessione.